Gen 10, 2009 - Senza categoria    3 Comments

FERRUCCIO NOVO SCRIVE…

In questi giorni, nell’ambiente dei collezionisti ho trovato ed acquisito un documento sicuramente affascinante [miscellanea – 19 (a) (b)]: si tratta di una lettera di Ferruccio Novo, presidente del Grande Torino, datata 26 giugno 1947, scritta su due facciate di uno stesso foglio, indirizzata al conte Enrico Marone Cinzano, all’epoca oramai ex presidente del sodalizio granata, che fu tra i più grandi dirigenti che il Toro abbia mai potuto vantare. Insomma, un unico documento che ricorda l’opera di due indimenticati personaggi e noi tutti molto cari..

In questa missiva, scritta interamente di suo pugno, Ferruccio Novo ringrazia l’illustre predecessore per le congratulazioni in precedenza ricevute dopo la vittoria nel campionato appena concluso. Ne trascrivo di seguito il contenuto:

“Carissimo Enrico,

le tue affettuose espressioni, direttemi per congratulazioni del campionato mi sono particolarmente care. E’ per me somma lusinga il tuo elogio, poiché proviene da chi – prima di me – ha avuto la grande soddisfazione di festeggiare la vittoria nel massimo campionato, e ne conosce quindi le enormi difficoltà di realizzazione.

Rinnovo i miei ringraziamenti per la tua costante cortese attenzione nei miei confronti e nel pregarti di voler accogliere, con i sensi della mia più grata amicizia le mie più vive cordialità.

Tuo aff. Ferruccio

26-6-47”

FERRUCCIO NOVO SCRIVE…ultima modifica: 2009-01-10T12:07:00+00:00da libellus1
Reposta per primo quest’articolo

3 Commenti

  • Complimenti all’ideatore di questo sito che ci fa ricordare il passato glorioso, soprattutto in anni come questi in cui essere tifosi granata vuol dire soprattutto vivere di ricordi, purtroppo.
    Speriamo che qualche giocatore (se cosi’ possiamo definirli…..) del Toro attuale visiti il sito e capisca cosa vuol dire essere “granata”.
    Complimenti anche per la raccolta del materiale che dimostra una costante ed assidua ricerca, magari anche in mercatini sperduti, o in bancarelle anonime, di pezzi da collezione.
    Sempre forza Toro Stefano

  • FERRUCCIO NOVO AVEVA AVUTO DEL MATERIALE SUFFICENTE PER IL FAMOSO SCUDETTO DEL 1927! QUESTE PROVE SONO ANDATE PERDUTE ?

  • Desidero dedicare questi versi al Presidente del Grande Torino e ai suoi giocatori.
    Non aspettare più i tuoi ragazzi, perché non potranno tornare da te. Si sono fermati per sempre nel pomeriggio su quella collina, per incontrare la morte. E adesso devi salire anche tu lassù e, come un generale sul campo di battaglia, chinarti sui resti dei tuoi soldati caduti. Li troverai tra rottami inceneriti e sentirai su di loro il greve silenzio della morte. Ma dopo alcuni istanti di lacrime e disperazione, Presidente, rialzati! Il Torino, per rinascere ha ancora bisogno di te.

Lascia un commento